perciocche

PERCIOCCHE.

In vece di PERCHE. particella, che rende ragion del detto di sopra. Lat. nam, etenim.
Boc. proem. num. 1. Perciocchè dalla mia prima giovanezza, infino a questo tempo, oltre modo essendo acceso stato d' altissimo, e nobile amore. E Introd. n. 5. Ma perciocchè qual fosse la cagione, perchè le cose, che appresso si leggeranno, avvenissero. E nov. 36. 12. Figliuola mia, non dir di volerti uccidere, perciocchè se tu l' hai perduto, ec.