pergola

pergola

('pɛrgola)
nome femminile
struttura di sostegno per viti e piante rampicanti una pergola di glicine

PERGOLA.

Uno ingraticolato di pali, o di stecconi, ò d' altro legname, a foggia di palco, o di volta, sopra 'l quale sì mandano le viti. Lat. pergula.
0 La pergola delle viti, ne' campi aspri, si vuole alto tendere.
Cr. 8. 2. 3. Anche vi si facciano le pergole, a modo d' un padiglione. E lib. 1. 7. 3. Si piantino nobili generazion di viti da pergole.
¶ Per quella uva, che noi diciam pergolese, che basta, in su la pergola, tutto 'l verno.
Cr. 4. 4. 15. Sono alcune maniere d' uve grosse, e dure, che si chiamano pergole, o vero brumaste, delle quali, ec.
¶ Diciamo esser pergola, di chi si ritruova a ragionamenti, ch' e' non intenda, o in conversazione, dove tutti sieno impiegati, e a lui tocchi a starsi: il che diciamo anche cuocer bue. Lat. nihil intelligere.
Traduzioni

pergola

arbor, bower

pergola

асма, лоза

pergola

pérgola

pergola

âlâciq

pergola

pergola

pergola

[ˈpɛrgola] sf pergolato [pergoˈlato] smpergola