piacevolezza

(Reindirizzato da piacevolezze)

PIACEVOLEZZA.

Astratto di piacevole, gentilezza, e affabilità, che si scorge negli atti, e nelle parole altrui. Lat. affabilitas, comitas.
Fior. Vir. A. M. Usando delle parole solo per piacere, e non per altra utilitade, non è vizio, anzi è virtù, che s' appella piacevolezza.
Bocc. nov. 7. 1. Mosse la piacevolezza d' Emilia, e la sua novella, la Reina, e ciascun' altro, a ridere. E nov. 20. 11. Per amor della vostra piacevolezza. E nov. 27. 16. Con parole, e con fatti tanta piacevolezza gli mostraste, che, ec. E nov. 49. 9. La quale, vedendol veníre, con una donnesca piacevolezza, levataglisi incontra, ec. E nov. 80. 12. Dalla bellezza, e dall' artificiosa piacevolezza, di costei era preso. E n. 17. 16. Dalla piacevolezza del beveraggio tirata, ec. [cioè dal piacer del bere]
Traduzioni

piacevolezza

niceness, pleasantness

piacevolezza

gracia

piacevolezza

lataafat

piacevolezza

[pjatʃevoˈlettsa] sf (di compagnia, persona) → pleasantness