piaggia


Ricerche correlate a piaggia: bragia

PIAGGIA.

Propriamente salita di monte poco repente.
Bocc. g. 6. f. 8. Le piagge delle quali montagnette, così, digradando, giù verso 'l piano discendeano. ec. Ed erano queste piagge, quanto alla plaga del Mezzogiorno ne riguardavano, tutte di vigne, d' ulivi, ec. piene.
Petr. canz. 22. 5. Le notturne viole per le piagge.
Bocc. n. 60. 19. E per ch' io gli feci copia delle piagge di Montemorello in volgare, egli, ec. 3 detto per allusione in ischerzo, da PIAGGIARE.
¶ Per quel lito, che scende dolcemente nel Mare, detto da alcuni in lat. aestuarium.
Bocc. n. 17. 58. Percosse a certe piagge nel Mar maggiore. E num. 8. In una piaggia di Gazzaria percosse, presso a Cassa.
Dan. Purg. 2. Poi fece il segno lor di Santa Croce, Ond' ei si gittar tutti in su la piaggia. E cant. 17. Pur, come nave, ch' alla piaggia arrive. E Inf. c. 7. A piè delle maligne piagge grige.
¶ Diciamo, Andar piaggia piaggia, che è andar rasente la piaggia, non s' allontanando da essa, così per acqua, come per terra.
¶ E generalmente, per qual si voglia luogo. Lat. plagae tractus.
Petr. canz. 29. 4. Cesare taccio, che, per ogni piaggia, Fece l' erbe sanguigne. E canz. 37. 4. Consumando mi vò di piaggia in piaggia.