pollo

pollo

('pol:o)
nome maschile
1. gallo / gallina giovane e la rispettiva carne pollo arrosto brodo di pollo
figurato sapere molto bene con chi si ha a che fare
familiare figurato essere ridicolo
2. persona ingenua e inesperta, facile da imbrogliare Ha fatto la figura del pollo.

POLLO.

Nome universale del gallo, e della gallina.
Bocc. Introd. n. 25. Adivenne, che i buoi, gli asini, le pecore, le capre, i porci, i polli. E nov. 50. 10. Sotto una cesta da polli, che v' era, il fece ricoverare.
Cr. 9. 86. 16. Anche di quelle nascono i polli, che quando sono in età tenera, sono in cibo ottimi, e, se si castrano, son capponi.
¶ Da POLLO POLLAME, che val quantità di polli. E POLLINO add. che val di pollo, ed è aggiunto de' pidocchi de' polli. Lat. pullinus.
Lorenz. Med. canz. E' si son pien di pollini, E son tutti spennacchiati.
Portare i polli a uno, vale fargli il ruffiano.
¶ In proverbio, Come i polli di mercato. Un buono, e un cattivo, e dicesi di due cose simili, che ne sia una buona, e una cattiva. Lat. uterque ambo, ambo neuter.
Conoscere i suo' polli, si dice dell' essere informato de' costumi, e delle qualità de' suo' conoscenti.
Essere, o stare a pollo pesto, di chi sta per qualche accidente male, o d' animo, o di corpo, per essere il pollo pesto propria vivanda de' gravemente ammalati.
Pigliare il pollo, senza pestare, di chi è sano, e mangia con grande appetito, e di voglia.
Traduzioni

pollo

poulet

pollo

пиле

pollo

pollastre

pollo

kuře, brojler, kuřecí

pollo

kylling

pollo

kokido

pollo

morgh

pollo

pullo

pollo

pui

pollo

kyckling

pollo

tavuk kuş, tavuk

pollo

kurchak, kurka

pollo

kana

pollo

pile, piletina

pollo

鶏, 鶏肉

pollo

pollo

kylling

pollo

เนื้อไก่, ไก่

pollo

con gà, thịt gà

pollo

, 鸡肉

pollo

עוף

pollo

[ˈpollo] sm
a.chicken (fig) (persona ingenua) → sucker (fam)
b. (fraseologia) conoscere i propri pollito know who one is dealing with
far ridere i polli (situazione, persona) → to be utterly ridiculous