porre

(Reindirizzato da porranno)

porre

('por:e)
verbo transitivo
1. mettere in un certo posto o in un certo modo porre in disparte porre al riparo porre in ordine le carte
iniziarla
concluderla
limitarla
rifletterci con attenzione
2. ammettere per ipotesi Poniamo il caso che sia vero.
3. formulare un pensiero o una richiesta a qlcu porre un quesito porre una serie di dubbi

PORRE.

Mettere in luogo, collocare. Lat. ponere, collocare.
Bocc. Introd. n. 13. Quelle al naso pognendosi spesso. E num. 30. Quasi in cerchio a seder postesi. E num. 56. Tutti, sopra la verde erba, si puosono a sedere. E nov. 15. 8. E postisi a sedere insieme, sopra una cassa. E nov. 77. 38. A lui ti fa la scala porre, per la qual tu scenda. E num. 55. pognendolesi sopra le carni aperte.
Dan. Purg. 1. Ambo le mani, ec. Soavemente il mio maestro pose.
Petr. canz. 20. 4. Così gli ho di me posti in su la cima. E Son. 71. L' altre puoi giuso agevolmente porre. E Son. 170. Per sostegno di me doppia colonna, Porsi fra l' alma stanca, e 'l mortal colpo.
¶ Per posare.
Dan. Par. 25. Sì come quando il colombo si pone Presso al compagno. E Inf. c. 8. Per duo fiammette, ch' ei vedemmo porre, ed un' altra da lungi render cenno.
¶ Per assegnare, dare.
Bocc. n. 95. 6. Lieto aspettò il tempo postogli.
Dan. Purg. c. 7. Rispose: luogo certo non c' è posto, Lecito m' è andar sù, e dintorno.
G. V. 2. 15. 1. Il quale si mosse, con tanti saracini, che non si pone lor numero.
¶ Per isbarcare, mettere in terra.
G. V. 6. 37. 1. Andato, oltre Mare, con grande stuolo, e passaggio di navilio, puosono in Egitto.
¶ Per impacciare, aver che trattare, pigliar commerzio. Lat. versari.
Bocc. n. 31. 22. Dirai adunque, che io, con huomo di bassa condizion mi sia posta? E nov. 50. 21. Io non mi pongo, ne con ragazzi, ne con tignosi.
¶ Per piantare. Lat. ponere, plantare.
Cr. 5. 18. 5. Le quali, quando si pongono nel posticcio, o nelle fosse. E lib. 5. 20. 1. Bisognerebbe, che se ne ponessero quasi varietadi senza numero, ec.
Bocc. n. 21. 5. Quando io lavorava alcuna volta l' orto, l' una mi diceva, pon quì questo, e l' altra, pon quì quello.
E di quì POSTA il porre, e le piante poste in più numero.
¶ Per congiugnere. Lat. iungere.
Dan. Inf. c. 3. E poichè la sua mano alla mia pose.
¶ Per presupporre, metter caso in termine. Lat. ponere, dare.
Dan. Purg. c. 18. Onde pogniam, che di necessitate, Surga ogni amor. E cant. 16. Non dico tutti, ma posto, ch' io 'l dica, ec.
¶ Per diliberare. Lat. statuere, deliberare.
Bocc. n. 40. 13. Il dì davanti avevan quell' arca veduta, e insieme posto, che se la notte vi rimanesse, di portarnela in casa loro.
¶ Per costituire, determinare. Lat. constituere.
Dan. Inf. c. 4. Democrito, che 'l Mondo a caso pone.
¶ Per imporre, comandare. Lat. imponere.
Dan. Par. 27. Silenzio posto avén ad ogni parte.
Porsi con altri, andare a star con uno, per servirlo. Lat. Alicui in servitutem se dare.
Boc. n. 16. tit. E quivi l' un de' figliuoli col Signor di lei si pone. E n. 67. 8. Come di lei s' era innamorato, e per servidor del marito di lei postosi.
Por mano: cominciare a fare. Lat. aggredi, inchoare.
Dan. Par. 12. Ch' alla prim' arte degnò poner mano.
Porre a seme, disporre il terreno, per seminarlo.
M. V. 11. 23. Verso le parti, dove potieno cavalcare, non s' abitava, ne si poneva a seme.
Por mente, attentamente considerare. Lat. mentem adhibere.
Dan. Purg. 3. Pon mente se di là mi vedesti unque. E cant. 26. Vidi molte ombre, andando poner mente.
Porre in figura, disporre, e collocare, a guisa di figura. Lat. in figura locare.
Dan. Purg. 9. Poste in figura del freddo animale, Che con la coda percuote la gente.
Porre al Sole, per rovinare, mandare in precipizio. Lat. evertere, pessundare.
Rosaio della vita. Filip. Pand. Questa è quella cosa, che ha posto al Sole la maggior parte delle Città.
Traduzioni

porre

setzen

porre

допускам, налагам, наложа, полагам, поставям, предполагам, слагам

porre

klást, pokládat, položit

porre

sætte, lægge

porre

kuŝigi, meti

porre

gozârdan, gozâštan [gozâr-], nehâdan [neh-]

porre

collocar, deponer, poner, supponer

porre

placera, sätta

porre

koymak, araya koymak

porre

asettaa

porre

postaviti

porre

定める

porre

...을 놓다

porre

sette

porre

วาง จัดเตรียม ตั้งเวลา ตั้งระบบ

porre

đặt

porre

porre

לשים

porre

[ˈporre] vb irreg
1. vt
a. (mettere) → to put; (collocare) → to place; (posare) → to lay (down), put (down)
porre le fondamenta di (edificio) → to lay the foundations of
porre le basi di (fig) → to lay the foundations of, establish
abbiamo posto le basi per una futura collaborazione → we have laid the foundations for future cooperation
fu posto al comando del reggimento → he was placed in command of the regiment
porre la propria fiducia in qn → to place one's trust in sb
porre fine o termine a qc → to put an end o a stop to sth
b. (condizioni) → to lay down, set out, state; (problema) → to pose; (questione) → to raise
porre una domanda a qn → to ask sb a question, put a question to sb
c. (supporre) → to suppose
poniamo (il caso) che... → let's suppose that ...
posto che... → supposing that ..., on the assumption that ...
2. (porsi) vr :porsi in camminoto set out o forth
porsi al lavoro → to get down to work
porsi a sedere → to sit down
porsi in salvo → to save o.s.