portolano

portolano

1. È l'insieme di carte marine e di varie notizie necessarie a chi naviga. In particolare è una pubblicazione edita dall'lstituto Idrografico della Marina contenente notizie particolareggiate e descrizioni di ogni tratto di costa con riferimenti su tutti i punti cospicui; fornisce inoltre indicazioni sui regimi dei venti e sulle correnti nonchè suggerimenti per le entrate nei porti, gli ancoraggi ecc. 2. È il progenitore delle moderne carte nautiche che cominciarono ad avere un'attendibilità e diffusione solo nel 1700. Furono i Genovesi a compilare verso la fine del '200 e l'inizio del '300 i primi portolani, ricchi di dati sulla natura dei fondali, sulle correnti marine, sugli scogli, sui corridoi più convenienti per entrare nei porti allora sconosciuti del Mediterraneo. La materia sulla quale venivano disegnati gli antichi portolani era la pergamena. Per le grandi carte geografiche si usavano pelli intere di animali, opportunamente preparate, sbiancate e lisciate.

PORTOLANO.

Guidator del navilio. Latin. portitor.
Com. Inf. c. 8. Descrive l' Autore la velocità della nave, che quivi passa, e del portolano.
Oggi PORTOLANO dicono i marinari a quel libro, dove sono descritti i porti del Mare, come a quel dell' Isole ISOLARIO.
¶ In vece di PORTIERE, o PORTINAIO.
Fr. Giord. P. E questo è l' altro difetto del servigio mondano, sì come, ec. del portolano, che non potrà mangiare, ne a ora, ne a stagione.
Traduzioni

portolano

portolano

portolano

portolano

portolano

portolano

portolano

portolano

portolano

portolano

portolano

[portoˈlano] sm (Naut) → pilot book