posticcio

posticcio

(pos'tit:ʃo)
aggettivo
figurato che sostituisce qlco di naturale che manca barba posticcia una firma posticcia

POSTICCIO.

Sust. Quella terra divelta, dove si son piantate molte piante. Lat. pastinum.
Cresc. 4. 9. 1. E, ancora non è solamente d' una generazion di viti ogni posticcio da porre. E lib. 5. 19. 3. Liquali o in posticci, o in fossi si deon porre.
¶ Per lo stesso divelto.
Pallad. Sono igualmente da fuggire ancora, perchè insieme non fossono nel posticcio novello.

POSTICCIO.

Add. Cosa che non è naturalmente in suo luogo, ma postavi dall' arte, o dall' accidente.
Esposiz. Vang. Ornandosi d' oro, o d' ariento, ne di perle, ne di capelli posticci.
Traduzioni

posticcio

artificial, false

posticcio

postizo

posticcio

artificial, false, ficticie, fictive, simulate

posticcio

/a, ci, ce [posˈtittʃo]
1. agg (capelli, barba) → false
2. smhairpiece