poverta

POVERTA.

Scarsità, e mancanza delle cose, che bisognano. Lat. paupertas, egestas, inopia.
Bocc. Introd. n. 21. Perciocchè essi, il più delle volte, o da speranza, o da povertà ritenuti, ec.
N. ant. 46. 3. E a voi non sarebbe onore, che vostro lignaggio andasse a povertade.
Dant. Purg. 20. Con povertà volesti anzi virtude.
Petr. Son. 118. Fondata in casta, ed umil povertate. E Son. 268. Con franca povertà serve ricchezze.
Amm. ant. Povertà è una menatrice, che va a salute: povertà è parte di quiete. E appresso. Che cosa è poverta? è odiato bene, grande avventuranza senza travaglio.
¶ Diciamo in proverbio. Povertà fa vilta, o vero. La poverta fa l' huom vile.