prigione

prigione

(pri'dʒone)
nome maschile
1. luogo di detenzione mettere qlcu in prigione
2. periodo di reclusione scontare dieci anni di prigione

PRIGIONE.

Femmin. Luogo pubblico, dove si tengon, per forza, serrati i rei, carcere. Lat. carcer, ergastulum. gr.
Bocc. n. 13. 9. Per lo rimanente rimasero in prigione.
Dan. Purg. c. 11. Che sostenea nella prigion di Carlo.
Petr. canz. 19. 2. Aprasi la prigione, ove io son chiuso. E Son. 56. Mi ricondusse alla prigione antica.

PRIGIONE.

Mascul. Quegli, ch' è imprigionato, o che, vinto in guerra, o in altro modo, è in poter d' altrui. Lat. captivus, manucaptus, mancipium.
Bocc. n. 16. 3. I servidori del Re Manfredi furono fatti prigioni, e dati al Re Carlo.
G. V. 8. 74. 1. Combatterono, e a patti s' arrenderono a prigioni.
Vit. S. Gio. Bat. Ales. lotti. E tolsono del pane, e dell' acque, e portaronne alla prigione, e richiesono il maestro loro, e le guardie furon cortesi, e fecerlo venire allo sportello, dove si favellava a' prigioni.
Petr. canz. 25. Io son prigion, ma se pietà ancor serba L' arco tuo saldo.
Traduzioni

prigione

prison

prigione

затвор

prigione

fængsel

prigione

zendân

prigione

prision

prigione

închisoare, puşcărie

prigione

fängelse

prigione

gereza, kifungo

prigione

zindaan

prigione

vězení

prigione

φυλακή

prigione

vankila

prigione

zatvor

prigione

刑務所

prigione

감옥, 교도소

prigione

fengsel

prigione

więzienie

prigione

prisão, cadeia

prigione

เรือนจำ, คุก

prigione

nhà tù

prigione

监狱

prigione

監獄

prigione

הכלא

prigione

[priˈdʒone] sf (luogo) → prison, jail; (pena) → imprisonment
andare/mettere in prigione → to go/send to prison
scontare un anno di prigione → to spend a year in prison