purgare

(Reindirizzato da purghi)

purgare

(pur'gare)
verbo transitivo
1. dare una purga a qlcu
2. estens. liberare da impurità o scorie purgare l'organismo

PURGARE.

Tor via la 'mmondizia, e la bruttura, il cattivo, il superfluo, nettáre, pulire. Lat. purgare, mundare.
Bocc. Introd. n. 4. Per lo quale fu da molte immondizie, purgata la Città.
Cr. 4. 1. 3. La cenere della vite, incontanente la fistola purga.
Dan. Par. 28. Perchè si purga, e risolve la roffia, Che pria turbava, sì che 'l Ciel ne ride.
¶ Per metaf.
But. Purgare è tor la colpa, e macchia del peccato.
G. V. 11. 19. 2. Sopra quelle cose dell' anime purgate, partite da' corpi.
Bocc. n. 53. 5. Perchè non intendendo a purgar questa contaminazione, ma a render colpo per colpo.
Dan. Purg. c. 1. Ed ora intendo mostrar quegli spirti, Che purgan se sotto la tua balía.
Petr. Son. 45. Che purghe ogni pensier, che 'l cuore affligge.
Purgare gl' indizj, si dice, di chi, per pruove, o tormenti, dimostra la propria innocenzia, sopra la querela datagli.
¶ Per moderare, scemare. Lat. imminuere.
M. V. 3. 106. E non avendo onde renderlo, purgò il debito, e tornóllo a cinquecentoquattro migliaia di fiorini.
Traduzioni

purgare

purge

purgare

purgieren

purgare

purgar

purgare

purgar

purgare

purger

purgare

[purˈgare]
1. vt (Med) (malato) → to purge, give a purgative to; (sangue, aria) → to purify (fig) (testo, discorso) → to expurgate
2. (purgarsi) vr (fig) :purgarsi dei peccatito purge o.s. of one's sins