raccendere

RACCENDERE.

Di nuovo accendere. Lat. iterum accendere.
Bocc. nov. 31. 5. Farane questa sera un soffione alla tua servente, col quale ella raccenda il fuoco. E nov. 68. 11. E così aperta la camera, e racceso il lume.
Dant. Inf. 26. Cinque volte racceso, e tante casso, Lo lume era di sotto dalla Luna.
¶ Per metaf.
Bocc. n. 73. 23. E raccesosi nell' ira, ec.
Dan. Par. 3. Nel ventre suo si raccese l' amore. E Inf. c. 10. Ma non cinquanta volte sia raccesa la faccia della donna.
Petr. canz. 31. 3. E mille altri desiri Raccenderei nella gelata mente.