raccomunare

RACCOMUNARE.

Tornare a far comune quello, ch' era divenuto particolare, e di particolari. Lat. iterum in commune conferre.
G. V. 9. 229. 1. Per mostrar di raccomunar la terra. E lib. 10. 132. 2. Promisono di rimettere tutti i Guelfi in Pistoia, infra certo tempo, ec. a raccomunar gli ufici. E cap. 173. 3. Raccomunando gli ufici alla guardia.
Collaz. S. Padr. Le tengono, come loro proprie, e non le vogliono raccomunare agli altri, che n' hanno bisogno. Qui è forse nello stesso signif. del primitivo ACCOMUNARE.