raggravare

RAGGRAVARE.

Di nuovo, e grandemente aggravare. Qui per metaf. crescere, e farsi maggiore. Lat. aggravari, aggravescere.
Passav. 138. Tale ignoranza scusa, e talvolta nò, anzi lo raggrava. E cart. 153. Un medesimo peccato si raggrava, e rallieva, secondo lo stato, l' uficio, o la condizion delle persone.
Cavalc. med. cuor. E volendo Iddio rimunerar la sua pazienza, raggravò il dolore, per trarlo di questa vita. E frut. ling. Per raggravare la sconoscenza de' Giudei contra di lui.