ragunamento, e raunamento

RAGUNAMENTO, e RAUNAMENTO.

adunanza. Lat. conventus, caetus.
Salust. Iug. R. Nel primo raunamento, il quale io dissi di sopra, che fue fatto da' Regoluzzi.
Liv. M. De' raunamenti, che la plebe facea nella casa di Manlio, La quale era seggente su alto nella rocca. E questi gli diremmo anche CONVENTICOLI. E appresso. Salvo i ragunamenti della moltitudine, e i dividevoli ragionamenti, e lo 'ngannevole dimostramento del Tesoro.
¶ Per moltitudine, quantità insieme, accumulamento. Lat. copia.
Guid. G. Dissero, che 'l Re Oete possedeva grande ragunamento di tesoro.