rancioso

RANCIOSO,

che ha del rancio, cioè dello stantío, e del vieto. Lat. rancidus.
Pallad. Sì che non diventasse di sapor rancioso, per la morchia, che fa residenza nel fondo.