ranno

RANNO.

Acqua passata per la cenere, o bollita con essa. Lat. lixivia.
Lab. n. 196. Or s' io ti dicessi di quante maniere ranni il suo auricome capo si lavava.
Cr. 5. 13. 5. Se si porrà spessamente la cenere col ranno, intorno al suo pedale, renderà questo arbore fruttuoso.
¶ Si fa anche ranno passato sopra calcina viva, del quale ci serviamo a indolcir l' ulive, e dicesi ranno di mezzo.
¶ In proverbio. Fuggire il ranno caldo, che è schifar le brighe, e i fastidi. Lat. laborem subterfugere.
Traduzioni

ranno

lye