regolo

regolo

Vedi «rapportatore».

REGOLO.

Discendente di Re, o signor di minor potenza di Re. Lat. regulus.
G. V. 12. 101. 9. Fece prendere tutti i regoli, o vero reali discendenti del Re Bucchieri.
Collaz. S. Pad. Ilquale Acar, invaghito d' un regolo d' oro delle castella degli Allosfili [cioè della statua d' un regolo]
¶ E REGOLO, per lo Re de' Serpenti, basilisco. Lat. basiliscus.
Mor. S. Greg. Essi roppono l' uova degli aspidi, e tesserono le tele de' ragnoli: quel che nascerà dell' uova loro, si morrà, e di quella cosa, che vi sarà dentro nutricata, si nascerà un serpente chiamato Regolo, ec. Lo regolo è Re de' Serpenti.
¶ E REGOLO diciamo a quello strumento di legno, o metallo, col qual si tiran le linee diritte. Latin. regula.
Traduzioni

regolo

Goldhähnchen, Wintergoldhähnchen, Lineal

regolo

regula

regolo

liniaal

regolo

cetvel

regolo

1 [ˈrɛgolo] smruler
regolo calcolatoreslide rule

regolo

2 [ˈrɛgolo] sm (uccello) → goldcrest