ritorre

RITORRE.

Di nuovo torre, o vero ripigliare quel ch' è stato suo. Lat. auferre.
Petr. canz. 41. 1. Ritogli a morte quel, ch' ella n' ha tolto. E Son. 269. Che sol ne mostrò 'l Ciel poi sel ritolse.
G. V. 12. 43. 2. Meglio era non dare il dono, che la cosa donata villanamente ritorre.
Bocc. n. 99. 51. Il quale lui morto credendo, aveva per sua donna la sua moglie presa, se egli, essendo vivo, la si ritoglieva, non doveva spiacere.