sbigottire

sbigottire

(zbigo't:ire)
verbo transitivo
turbare profondamente La notizia sbigottì i lettori del giornale.

sbigottire


verbo intransitivo aus. essere

sbigottirsi

(zbigo't:irsi)
verbo intransitivo pronominale
provare turbamento sbigottire di fronte a un accaduto

SBIGOTTIRE.

Perdersi d' animo, impaurire. Lat. animo cadere, pavere.
Bocc. n. 57. 6. La donna, senza sbigottir punto, con voce assai piacevole, rispuose. E nov. 43. 18. Al qual pareva del ronzino avere una compagnía, e un sostegno delle sue fatiche, forte sbigottì.
Petr. Son. 235. Onde si sbigottisce, e si sconforta Mia vita in tutto. E cap. 5. Com huom, ch' è sano, e in un momento ammorba, che sbigottisce.
Dan. Inf. 24. Così mi fece sbigottir lo Mastro, Quando io gli vidi sì turbar la fronte. E cant. 8. Perch' io m' adiri Non sbigottir, ch' io vincerò la pruova.
¶ In signif. att. metter paura. Lat. perterrefacere, timorem incutere.
Passav. c. 230. E la paura delle salvatiche fiere, la sbigottiva forte, e car. 11. Che non vogliono lo 'nfermo sbigottire.
Traduzioni

sbigottire

asombrar, pasmar

sbigottire

motehayer kardan

sbigottire

espaventar, inspirar un pavor reverential, stupefacer

sbigottire

[zbigotˈtire]
1. vtto dismay, dumbfound
2. vi (aus essere) (sbigottirsi) vipto be dismayed, be dumbfounded