sedio

SEDIO.

Vedi sedia.
Virg. Eneid. M. Acciocchè al meno alla morte, io mi riposi in piacevoli sedij.
Dan. Par. 32. Nell' ordine, che fanno i terzi sedij, siede Rachel.
Liv. M. E si pose a sedere nel sedio reale.
¶ Per similit.
Tes. Br. 2. 32. Lo sangue è caldo, e umido, ed ha 'l suo sedio nel fegato, e cresce nella Primavera. E appresso. E questa è la complessione, che più appartiene a' vecchi, ed ha il suo sedio al polmone.