serena o sirena

SERENA o SIRENA.

Lat. Siren. Gr.
Tes. Br. 4. 7. Serene furono tre, secondo che le storie antiche contano, e aveano sembiante di femmine dal capo in fino alla coscia, e dalle cosce in giù, hanno sembianza di pesce, e aveano ale, e unghie: onde l' una cantava molto bene, e l' altra sonava di flauto, e l' altra di cetera: e per loro dolce canto, e suono facevano perir le navi, che andavano per Mare, udendole.
Fior. Vir. Ag. M. Puotesi appropiare il vizio della lusingha alla Serena, che è un' animale, che dal mezzo in su e una mezza donzella, e dal mezzo in giù, due begli pesci, con le code rivolte in su, ec.
Dan. Purg. c. 19. Io son cantava, io son dolce serena, che i marinari in mezzo 'l Mar dismago. E cant. 31. Perchè altra volta, Udendo le Serene, sij più forte.
Petr. Son. 135. Questa sola fra noi del Ciel Sirena.