singulare

SINGULARE.

Particolare. Lat. singularis, peculiari.
G. V. 12. 16. 10. Il seguente dì vennono in grandissima quantità al Comune, e a singolari cittadini.
M. V. 6. 55. Senza la vettovaglia, che le singolari persone del suo contado vi portavano.
Cavalc. fr. ling. Conciossiacosachè sapienzia sia singolar dono di Dio, meglio s' acquista per umiltà d' orazioni, che per istudio di lezioni.
¶ Per eccellente, raro, unico. Lat. egregius, excellens.
Dan. Purg. c. 8. Poi volto a me per quel singolar grado, Che tu dei a colui.
Petr. Son. 252. Che m' avean sì da me stesso diviso, e fatto singolar dall' altra gente.
Bocc. n. 48. 3. Forse per la sua singolar bellezza, o per la sua nobilta, sì altiera. E nov. 67. 9. O singular dolcezza del sangue Bolognese.