soavemente

SOAVEMENTE.

Con soavità. Lat. suaviter, iucundè.
Petr. Son. 127. chi gli occhi di costei giammai non vide, come soavemente ella gli gira.
Bocc. Intr. n. 55. Dionèo preso un liuto, e la Fiammetta una viuola, cominciarono soavemente una danza a sonare.
¶ Per quietamente, riposatamente. Lat. quietè.
Lab. n. 23. Vincendo la naturale opportunità il mio piacere, soavemente m' addormentai.
¶ In vece di pianamente, acconciamente. Lat. placidè, sedatè.
Bocc. n. 77. 49. il soavemente andare, ec. il vi conduce almen riposato. E nov. 52. 10. Fattolo soavemente portare a casa di M. Geri.
Dan. Purg. c. 1. Ambo le mani in su l' erbetta sparte, soavemente il mio Maestro pose. E Inf. 19. Quivi soavemente spose il carco, soave.
Petr. Son. 209. L' aura, che 'l verde lauro, e l' aureo crine, soavemente sospirando muove.
Bocc. n. 60. 15. Soavemente sviluppando il zendado, fuori la cassetta ne trasse.
Bocc. n. 68. 7. E non aprendolo soavemente, come soleva far la donna.
Cr. 4. 11. 5. E con la terra coperto di sopra, co' piedi soavemente si calchi.
¶ Per amorevolmente, modestamente. Lat. modestè, humaniter.
N. ant. 9. 2. E l' amico rispose soavemente, io non ti fo torto.
¶ Per pazientemente. Lat. aequo animo.
Cavalc. specch. Cr. E portate soavemente ogni avversitade.
Traduzioni

soavemente

suavemente

soavemente

[soaveˈmente] avv (parlare) → gently; (cantare) → sweetly; (profumato) → delicately