stabilita

STABILITA.

Astratto di stabile, fermezza. Lat. stabilitas, firmitas.
Bocc. conclus. n. 13. Confesso nondimeno le cose di questo Mondo non avere stabilità.
Com. Inf. 8. Sì come conforta un' huomo, che non ha stabilità, che entri in religione.
G. V. 9. 188. 1. E così mostra, che i detti Saracini abbiano piccola stabilità in loro signorie.