stanza

stanza

Spazio definito risultante dalla suddivisione dell'interno d'un edificio.
Vedi anche vano.

stanza

('stantsa)
nome femminile
1. ognuno dei locali di un edificio stanza da letto un appartamento di tre stanze una stanza d'albergo
figurato luogo da cui si esercita il comando
2. letteratura strofa della canzone o della ballata canzone in otto stanze

STANZA.

Nome generico de' luoghi della casa, divisi per tramezzo di muro: e d' ogni altro luogo da abitare.
Bocc. n. 6. 7. A' compagni impose, che sembianti facesser di non esser con lui, ne di conoscerlo, e che di stanza sì procacciassero. E nov. 21. 17. Alla stanza di lui rimandatolne.
¶ Per dimora. Lat. mora, mansio.
G. V. 11. 57. 2. E, non giugnendo la sua gente, dubitò della stanza. E capit. 86. 1. La stanza non facea più per loro.
Dant. Purg. 19. Non vo' che più t' arresti, Che la tua stanza mio pianger disagia.
Petr. son. 315. E se la stanza Fu vana, almen sia la partita onesta. E canz. 22. 5. E per ogni paese è buona stanza.
Boc. n. 54. 3. Piacendogli la stanza, là con ogni sua cosa si tornò.
Coll. S. Pad. Impromette di veníre, ec. e di fare stanza appo noi.
¶ In vece dì, mentre, stante, in questo stante. Lat. interim, interea.
G. V. 11. 59. 6. E in questa stanza, a di 10. d' Aprile, ec. presono il Castello di Monterchi. E lib. 12. 16. 14. In questa stanza non cessava l' assedio di dì, e di notte.
¶ E a stanza d' uno, vale, a riquisizione, preghiera. Lat. in gratiam alicuius.
M. V. 8. 17. E pregandogli, per l' onor loro, e appresso del Comun di Firenze, ch' era obbligato a loro stanza, che se ne dovessono partire.
Bocc. n. 79. 12. Ciascuna con colui, a cui stanza v' è fatta veníre, se ne va nella sua camera. E nov. 23. 25. Ell' ha, infino a qui, ec. ad istanza de' preghi miei, taciuto.
¶ Per istanzia, sollecitudine, importunità. Con grande stanza. Lat. instanter.
N. ant. 3. 5. E con grande stanza addomandava, che gli facesse ragione.
¶ Per cantico. Lat. canticum.
Passav. 258. E profetando fece una stanza, e disse. Quia respexit humilitatem.
STANZA diciamo noi a una spezie di poesia, atta all' eroico, d' otto versi d' undici sillabe, con la rima corrispondente ne' sei primi versi di caffo in caffo, e di pari in pari, e gli ultimi due s' hanno a corrisponder di rima, anch' eglino, e chiamansi chiave, perchè serrano il concetto. E si dice anche OTTAVA. E si potrebbe dire in lat. octostichus, da.
Traduzioni

stanza

Raum, Zimmer, Badestube, Wohnzimmer, Stube

stanza

room, bathroom, living‐room, sitting‐room, launching pad, pad, stanza

stanza

палата, стая

stanza

recinte

stanza

místnost, pokoj

stanza

ejo

stanza

otâq

stanza

camera, cella, cubiculo, stanza

stanza

cubiculum

stanza

kambarys

stanza

rum, utrymme

stanza

chumba

stanza

oda

stanza

kimnata

stanza

khaanah

stanza

værelse

stanza

房间

stanza

חדר

stanza

房間

stanza

部屋

stanza

huone

stanza

[ˈstantsa] sf
a. (vano) → room
stanza da bagnobathroom
stanza dei bottoni (fig) → control room
stanza da lettobedroom
b. (Poesia) → stanza
c. essere di stanza a (Mil) → to be stationed in