straniare, e stranare

STRANIARE, e STRANARE.

Allontanare, alienare. Latin. alienare, disiungere.
Dan. Purg. 33. Non mi ricorda, Ch' i' straniasse me giammai da voi.
Liv. M. E per loro conforto gli straniaro da' Romani.
Sen. Pist. Egli è gran parte stranato dal fascio, ch' e' sosteneva.
Mor. San Gregor. Suole l' abbondanza del Mondo tanto più straniar la mente dall' amor di Dio.
E STRANARE l' usiamo ancora in significato di fare stranezze, e di bistrattare.