suggetto, e soggetto

SUGGETTO, e SOGGETTO.

Sust. materia soggiacente, argomento, cioè concetto di composizione. Lat. argumentum.
Petr. canz. 46. 4. Alto suggetto alle mie basse rime. E canz. 18. 1. E chi di voi ragiona Tien dal suggetto un' abito gentile.
Dan. Par. 2. Or come a' colpi delli caldi rai Della neve riman nudo il soggetto [cioè sostegno, che è la terra] E Purg. 17. Or perchè mai non può dalla salute, Amor del suo soggetto volger viso [cioè fondamento, e obbietto.]
¶ Per suddito, che soggiace all' altrui podestà. Latin. subditus.
Bocc. nov. 97. 23. Così adunque operando, si pigliano gli animi de' suggetti. E nov. 29. 12. Di che i suggetti si contentaron molto, e lei ebbono molto cara.
¶ E soggetto add. nello stesso significato.
Dan. Par. 8. Se mala signoría, che sempre accuora li popoli soggetti.
Passav. 81. La carne stia soggetta allo spirito, e la sensualità alla ragione.
M. V. 9. 105. Gli sarebbe buono, e leal figliuolo, e fedel suggetto.