tacca

tacca

(t'ak:a)
nome femminile
piccola incisione segnare il livello con una tacca

TACCA.

Propriamente piccol taglio. Qui un legnetto diviso per lo lungo, in due parti, su le quali a riscontro si fanno certi piccoli tagli, per memoria, e riscontro di coloro, che danno, e tolgono roba a credenza, che più comunemente diciamo TAGLIA. Latin. tessera.
Mil. M. Pol. Egli non hanno lettere, ne scritture, ec. quando hanno a fare l' uno con l' altro, fanno tacche di legno, e l' uno tiene la metà, e l' altro l' altra metà. Quando uno dee pagar la moneta, egli la paga, e fassi dar l' altra metà della tacca.
¶ Per similitudine piccola macchia. Latin. macula.
Tes. Br. 5. 3. Gli huomini anziani dicono, che non nuoce a chi lo vede imprima, e la sua grandezza, e i suo' piedi, e le tacche bianche sul dosso, sono proprio, come di gallo.
¶ Per metaf. vizio, magagna.
Lib. Sent. Chi biasima lo schernitore fa noia a se medesimo, e chi biasima lo malvagio acquista delle sue tacche.
Diciamo anche TACCA per istatura, sì d' huomo, sì d' altro animale. Bella tacca d' huomo, bella tacca di cavallo.
¶ In proverbio. Stare sotto la tacca del zoccolo, che vale stare a gran soggezione.
Traduzioni

tacca

embrasura, incision, intaliatura, intalio de mira, macula, sectura, signo, statura

tacca

uchale

tacca

Kerbe

tacca

缺口

tacca

缺口

tacca

entalhe

tacca

노치

tacca

/che [ˈtakka] sf (gen) → notch; (meno profondo) → nick
di mezza tacca (fig) (pegg) → mediocre