tenerezza

tenerezza

(tene'ret:sa)
nome femminile
1. proprietà di ciò che non è duro la tenerezza di un legno
2. figurato sentimento di dolce affetto Quella bambina mi fa tanta tenerezza.
3. spec. pl. gesti di affetto scambiarsi tenerezze

TENEREZZA.

Astratto di tenero. Lat. teneritudo, teneritas.
Pall. E credesi, che quella cenere produca tenerezza.
Vit. S. Margh. D. O vana fanciulla, abbi misericordia della tua tenerezza, consenti a me [cioè giovanissima età]
¶ Per metaf.
Bocc. n. 98. 47. Tanta fu la tenerezza, che nel cuor li venne, per la innocenza di questi due [cioè affetto, compassione] L. affectus, misericordia. E n. 17. 54. Da quello amore, e da quella tenerezza, che io a lui tenuta son di portare.
Pall. Al campo tuo non soprappor mai coltivatore, a te congiunto di parentado, o tenerezza d' amistade.
Bocc. n. 77. 39. In lui t' ingegna di metter tenerezza del tuo onore [cioè zelo]
Traduzioni

tenerezza

tenderness

tenerezza

ternura

tenerezza

гальовност, нежност, обич

tenerezza

mohabbat, molâyemat, narmi, reqqat

tenerezza

tendresse

tenerezza

delicatessa, fragilitate, teneressa

tenerezza

ömhet

tenerezza

Zärtlichkeit

tenerezza

tederheid

tenerezza

الرقة

tenerezza

ømhed

tenerezza

ternura

tenerezza

[teneˈrettsa] sftenderness
che tenerezza che mi fa questo piccolino! → what a lovely little baby!
non sono abituato a tutte queste tenerezze → I am not used to all this attention