tenerume

TENERUME.

Lat. cartilago.
Mor. S. Greg. Il suo tenerúme è quasi piastre di ferro: il tenerúme ha forza d' osso, ma non ha fortezza dell' osso, e per tanto il tenerúme, suo è assomigliato alle piastre di ferro.
M. Ald. Ella fece gli orecchi di tenerúme, che s' ella gli avesse fatti di pura carne, eglino non potrebbero ritener la lor forma.
¶ Per le pipite tenere degli alberi.
Cr. 6. 67. 2. Si prenda il tenerúme del lentischio, e si faccia bollire infino, che sia consumato l' aceto.
Paol. Oros. Essendo cresciuta per tutta Affrica, smisurata moltitudine di grilli, e non solamente ogni speranza di biada, ma tutte l' erbe, con parti delle radici, e le foglie degli alberi, con tenerúme de' rami, avessero consumato, ma le cortecce, e aridi legni avessero rosi.
Traduzioni