trarre

(Reindirizzato da trarrebbe)

trarre

('trar:e)
verbo transitivo
1. figurato muovere usando la forza trarre la barca a riva trarre qlcu in salvo
far sbagliare
ingannare
2. tirare fuori da qlco Dalla tasca trasse una pistola.
3. tirare fuori da una condizione trarre d'impaccio
4. figurato ricavare o far derivare da qlco trarre beneficio da una cura trarre vantaggio da una situazione trarre ispirazione da un fatto realmente accaduto Il film è tratto dall'omonimo romanzo.

TRARRE.

Sincopa di tirare, ma ha alcuni significati suoi particolari. Vedi TIRARE.
Petr. canz. 5. 16. Indi traendo poi l' antico fianco [cioè conducendosi dietro]
Dan. Purg. 3. Quanto un buon gittator trarria con mano [cioè scaglierebbe]
¶ Per metaf. indurre, far condescendere. Lat. inducere.
Bocc. Introd. n. 11. Altri, in contraria opinion tratti, affermavano.
Petr. canz. 14. 1. Perchè quel che mi trasse ad amar prima Altrui colpa mi toglia.
Bocc. nov. 80. 5. s' ingegnano d' adescare, e di trarre nel loro amore. E già molti ve n' hanno tratti. E Introd. n. 16. Da grossi salarj, e sconvenevoli, tratti, servieno. E proem. n. 7. De' quali modi ciascuno ha forza di trarre, o in tutto, o in parte l' anima a se. E g. 4. p. 9. Malagevolmente le cose del Mondo a se il dovrebbono omai poter trarre. E nov. 67. 2. E perchè egli alla nobiltà del Padre, e non alla mercatantia, si traesse, non l' avea il Padre voluto mettere ad alcun fondaco.
¶ Trarre, di cavalli, muli, e simili, vale tirar calci. Lat. calcitrare.
Nov. ant. 91. 3. Il mulo trasse, e dielli un calcio nel capo tale, che l' uccise.
Trar guai : lamentarsi. Lat. conqueri. Lamentari.
Petr. son. 52. Mi fa del mal passato tragger guai.
¶ Per cavare. Lat. extrahere.
Bocc. nov. 15. 18. Si spogliò in farsetto, e trassesi i panni di gamba. E nov. 80. 20. Tu m' hai, con la piacevolezza tua, tratto il filo della camicia. E nov. 81. 5. O se essi mi cacciasser gli occhi, o mi traessero i denti?
Nov. ant. 19. 4. Allora il figliuol trasse la spada del fodero.
D. Inf. c. 1. E trarrotti di qui per luogo eterno. E cant. 4. Trasseci l' ombra del primo parente, D' Abel tuo figlio, e quella di Noè.
¶ Per metaf. liberare. Latin. educere, liberare, eripere.
G. V. 9. 176. 1. Il qual Comune promise loro di trargli d' ogni bando.
Bocc. nov. 3. 2. Il senno di grandissimi pericoli trae il savio.
Boc. nov. 94. 18. Con la mia sollecitudine, e opera di mano, lo trassi alla morte.
Petr. canz. 4. 8. Ch' io sentì trarmi della propria imago [cioè trasformarmi]
¶ Per cavare, ricevere, come utili, entrate, piacere, o simili. Latin. recipere, capere.
Bocc. n. 79. 4. Da alcuna altra parte non saputa dagli huomini, dovesser trar profitti grandissimi, ec. Ne d' altro frutto, che noi d' alcune posessioni traiamo. E nov. 85. 14. Traevano de' fatti di Calandrino il maggior piacer del mondo.
¶ Per cavare, in vece d' ottenere. Lat. obtinere, consequi.
Bocc. n. 78. 4. Non potendo trar da lei altro, non fece come sbigottito. E nov. 38. 6. Non potendo trarne altra risposta, alla madre il dissero.
¶ Con la parola PATTO, convenire, pattovire. Lat. pacisci, convenire.
M. V. 2. 12. Senza consiglio de' suo' castellani, a suo vantaggio trasse patto, e rendè il castello a' nimici.
Trar di senno, cavar di senno, fare impazzare. Lat. ad insaniam redigere.
Bocc. n. 66. 1. Dicono, che Amore trae altrui del senno.
Trarre d' inganno sgannare.
Bocc. nov. 26. 21. Diliberò di palesarsi, e di trarla dello 'nganno, nel quale ell' era.
¶ Per cavare, in vece di comprendere.
Bocc. nov. 88. 8. Non potendo dalle parole dette dal barattiere, cosa del mondo trarre.
Trarre in volgare, Volgarizzare.
Declam. Quintil. P. Libri bellissimi, e utilissimi, di gramatica, hanno tratti in volgare. Lat. vertere.
¶ Per eccettuare. Lat. excipere.
Dan. Inf. 29. Tranne lo Stricca, Che seppe far le temperate spese.
Nov. ant. 39. 2. Voi, Signor, ne metto, ne traggo.
Fr. Giord. S. Prese tutte quelle miserie, che hanno gli altri garzoni, trattone peccato.
Tirar vento : soffiare. Lat. flare.
Crescen. 1. 3. 4. I venti occidentali, ec. i quali se soffieranno, o vero trarranno.
¶ Per accorrere, concorrere. Latin. advolare, accurrere.
Bocc. nov. 85. 23. Quasi al romor venendo, colà trassero.
N. ant. 90. Vide entrare un topo per la finestrella, che trasse all' odore.
G. V. 6. 8. 1. I quali vi trassono a vedere con gran divozione.
Bocc. nov. 46. 12. tutti corsero a vedere i due amanti, gli huomini tutti a riguardar la giovane si traevano.
Lib. mott. Riprendeva Mess. Vieri de' Cerchj d' uno romore, al quale non era tratto, ne huomo di casa sua.
M. V. 3. 108. Molti Soldati, che aveano compiute la lor ferma, traevano a Fra Moriale.
Dan. Purg. 7. Sordel si trasse, e disse: voi, chi siete? [cioè si fece avanti]
¶ Per ritirarsi, appartarsi. Lat. concedere.
Dan. Inf. c. 4. Traemmoci così dall' un de' lati. E cant. 3. Infino al fiume di parlar mi trassi [cioè m' astenni]
¶ In vece di promuovere, e condurre a gradi, e a dignità.
Bocc. nov. 93. 9. Ne mai d' altro, che tu mi vegghi, mi trasse.
¶ Per arrogarsi, appropriarsi. Lat. arrogare, vendicare.
S. Grisost. Queste cose, fratel mio, intendiamo dette per noi, e traiamole a noi.
¶ E diviare, distorre. Lat. dimovere, retrahere.
Bocc. g. 4. p. 8. Acciocchè esse da così fatto servigio nol traessero.
¶ Per inclinare. Lat. animum appellere.
Bocc. nov. 47. 2. Traendo più alla natura di lui, che all' accidente.
¶ Per estrarre, cavare fuori del territorio, o confine. Lat. exportare.
M. V. 3. 57. Erano infamati d' aver venduta la tratta, e lasciar trarre il grano della lor maremma.
¶ Diciamo trarre gli ufici, che è cavare d' una borsa le polizze del nome di quelli che deono essere uficiali.
¶ E trarre termine mercatantesco, è pigliare una somma di danari in un luogo, e fargli pagare in un' altro.
Traduzioni

trarre

trassieren, ziehen

trarre

draw

trarre

táhnout, vléci

trarre

obtener, traher

trarre

tekenen

trarre

Rita

trarre

tegne

trarre

绘制

trarre

繪製

trarre

desenhar

trarre

วาด

trarre

그리기

trarre

[ˈtrarre] vb irreg
1. vt
a.to draw, pull
la sua aria innocente trae in inganno → his innocent appearance is misleading o deceptive
sono stato tratto in inganno dal suo modo di fare → I was misled o deceived by his manner
trarre qn d'impaccio → to get sb out of an awkward situation
trarre in salvo → to rescue
b. (estrarre) → to pull out, draw
c. (derivare) → to obtain, get
trarre guadagno → to make a profit
trarre beneficio o profitto da qc → to benefit from sth
trarre origine da qc → to have its origins o originate in sth
trarre esempio da qn → to follow sb's example
trarre un film da un libro → to make a film (Brit) o movie (Am) from a book
trarre le conclusioni → to draw one's own conclusions
2. trarsi vr :trarsi dato get (o.s.) out of
stai tranquillo che sa trarsi d'impaccio da solo → don't worry, he knows how to look after himself