tutto che

TUTTO CHE.

Con tutto ciò, quantunque. Lat. quanquam, etsi.
Dan. Inf. c. 6. Tutto che questa gente maladetta In vera perfezion giammai non vada.
Nov. ant. 38. 2. In quello luogo leggiadro, Mess. Polo non osava sedere, tutto che elli confessavano bene, ch' egli era lo miglior di Romagna.
Cr. 1. 4. 6. Tutto che l' acqua piovana sia migliore, tosto si corrompe.
In vece di quasi che. Lat. propemodum.
Bocc. nov. 81. 11. E così dicendo fu tutto che tornato a casa, ma pure, ec. E num. 12. In molti, e varj pensieri entrò, ec. da' quali tuttoche rattenuto fu: ma poi, ec.