uccello

uccello

(u't:ʃɛl:o)
nome maschile
animale provvisto di becco, penne e due ali per il volo uccello acquatico uccello rapace
figurato persona che predice disgrazie
figurato persona che si è resa irreperibile

UCCELLO.

Animale aereo, pennuto, ed è di diverse spezie. Lat. avis, volucris.
Bocc. n. 99. 25. Da necessità costretto, si diede a conciare uccelli.
Petr. canz. 4. 9. E fui l' uccel, che più per l' aria poggia.
Dan. Inf. 17. Come 'l falcon, ch' è stato assai su l' ali, Che, senza veder logoro, o uccello, Fa dire al Falconiere, oimè tu cali. E Purg. 2. Poi come più, e più verso me venne, L' uccel divino.
¶ Dicesi uccello nel genere masculino tanto al maschio, quanto alla femmina, ne in terminazion femminina si direbbe, se non in baia.
Fav. Esop. E prende assempro di quella savia uccella, Che vide l' erba teneretta, e bella.
¶ Diciamo in proverbio, ogni uccel conosce il grano, che è a dire, che 'l buono piace, ed è da ciaschedun conosciuto. Lat. quod pulcrum, idem amicum.
Tristo a quell' uccello, che nasce in cattiva valle, e vale che l' amor del luogo, dove si nasce, ancorchè vi si stia male, non te ne lascia partire, per migliorar condizione.
E da UCCELLO UCCELLAME, che è quantità d' uccelli insieme, ma diciam più comunemente d' uccelli morti.
Traduzioni

uccello

Vogel, /m/-Vogel/m/, Pimmel

uccello

bird, dick

uccello

πουλί

uccello

pájaro, ave

uccello

oiseau

uccello

pássaro

uccello

птица

uccello

птица

uccello

pták

uccello

fugl

uccello

birdo

uccello

parandé

uccello

ave

uccello

paukštis

uccello

vogel

uccello

ptak

uccello

pasăre

uccello

fågel

uccello

ndege, nyuni

uccello

ptakh

uccello

chiRya, pariñdah, taa'ir

uccello

lintu

uccello

ptica

uccello

uccello

uccello

fugl

uccello

นก

uccello

kuş

uccello

chim

uccello

uccello

ציפור

uccello

uccello

[utˈtʃɛllo] sm
a. (Zool) → bird
uccello del malaugurio (fig) → bird of ill omen
essere uccel di bosco (latitante) → to be nowhere to be found, have flown the coop
b. (fam!) (pene) → dick (fam!)