uditore

UDITORE.

Che ode. Lat. auditor.
Amm. ant. Non dee l' huomo essere uditore dimentichevole.
Mor. S. Greg. L' Appostolo Paolo molte cose aveva dette, ec. a' suoi uditori.
M. V. 8. 1. Dunque, che commuove i popoli, che apparecchia le grandi schiere, se non l' eloquenza risonante nell' orecchie degli uditori? E lib. 7. 77. E mandato al Legato, e avuto da lui uditori, con pieno mandato, secondo sua volontà.
Bocc. n. 53. 2. Esser la natura de' motti cotale, che essi, come la pecora morde, deono così mordere l' uditore.
Traduzioni

uditore

Hörer

uditore

oyente

uditore

auditor

uditore

ouvinte

uditore

posluchač

uditore

/trice [udiˈtore] sm/f (Univ) → unregistered student (who is allowed to attend lectures (Brit)), auditor (Am)
uditore giudiziario (Dir) → auditor