uscita

uscita

(u'ʃita)
nome femminile
1. l'atto di uscire da un luogo l'uscita dei bambini da scuola
periodo di libertà concesso ai militari
via di salvezza, possibilità di soluzione una situazione senza via d'uscita
2. apertura da cui si esce Ci vediamo all'uscita del cinema.
passaggio aperto solo in caso di pericolo in cinema, teatri e sim.
3. denaro speso Le uscite superano le entrate.
4. figurato frase imprevista o scherzosa Ogni tanto ha delle uscite spiritose.
5. pubblicazione di libro, giornale e sim. l'uscita in edicola
Traduzioni

uscita

sortie, issue

uscita

saída

uscita

salida

uscita

khoruj

uscita

egresso, escappatoria, exito, sortita

uscita

išejimas

uscita

wyjście

uscita

utfart, utgång

uscita

matokeo, tokeo

uscita

çıkış

uscita

vykhid

uscita

východ

uscita

udgang

uscita

uloskäynti

uscita

izlaz

uscita

出口

uscita

출구

uscita

uitgang

uscita

utgang

uscita

ทางออก

uscita

cửa ra, lối ra

uscita

出口

uscita

[uʃˈʃita] sf
a. (azione, di persona) → leaving, exit
è l'ora dell'uscita degli scolari → school's over for the day, the children are coming out of school
un'uscita veloce → a quick exit
sono in libera uscita (Mil) → I'm off duty
b. (porta, passaggio) → exit, way out (Aer) → gate
"vietata l'uscita" → "no exit"
uscita di sicurezzaemergency exit
c. (passeggiata) → outing (Mil) → foray
è la sua prima uscita dopo la malattia → it's his first day out since his illness
d. (fig) (battuta) → witty remark
ha di quelle uscite → he comes out with some odd remarks
e. (Comm) → outlay
entrate ed uscite → income and expenditure sg
f. (Elettr) → output