varieta

VARIETA.

Astratto di vario, diversità. Latin. varietas, diversitas.
Bocc. g. 8. f. 4. Fermamente tenendo, che la varietà delle cose, che si diranno, non men grazioso ne sia. E g. 3. p. 6. Dipinto tutto, forse di mille varietà di fiori, chiuso intorno di verdissimi, e vivi, aranci.
Amm. ant. La varietà tolle fastidio.
Petr. Son. 121. Non può più la virtù fragile, e stanca Tante varietadi, omai, soffrire.
¶ Per differenza.
Bocc. lett. Che varietà porremo noi tra queste, e quelle, dove ci promettiamo.