vestigio, e vestigia

VESTIGIO, e VESTIGIA.

Segno impresso nel suolo della terra da' piedi degli animali, in andando: orma pedata, traccia. L. vestigium.
Petr. Son. 264. Di vaga fiera le vestige sparse. E son. 28. Dove vestigio uman l' arena stampi.
Conv. 35. Vuole a questa magione andare, e non gli è mestiere, se non seguire le vestigie lasciate.
Dan. Par. 31. E che soffristi, per la mia salute, In Inferno lasciar le tue vestigie.
¶ Per metaf.
Dan. Parad. 5. Non è, se non di quella alcun vestigio, Mal conosciuto, che quivi traluce. E Inf. 24. Cotal vestigio in terra di se lascia, Qual fummo in aere.
But. cioè memoria: imperocchè vestigio è la pedata del piè, che dimostra, che quivi è stato il piè, e così ne fa memoria, e però vestigio si può porre per la memoria.
Espos. Salm. Dobbiamo pensar le vestigie, vie, e vite de' Santi.