vicenda

vicenda

(vi'tʃɛnda)
nome femminile
ciò che accade una triste vicenda una vicenda personale Il libro racconta le vicende di una famiglia di emigranti.

VICENDA.

Contraccambio, ricompensa. Lat. par, hostimentum.
Albert. cap.. O tu rendi la vicenda, o tu ti rimani d' esser disonore, e sempre ricevere, e niente dare.
Amm. ant. Ne con pietosa vicenda, essendo giovani, rendono quello, che da' padri, essendo parvoli, ricevettono.
E per subentramento. Lat. vicem.
Dan. Inf. 7. Necessità la fa esser veloce, Sì spesso vien, chi vicenda consegue.
Conv. c. 69. E alle sue difensioni aver vicenda, e fratellanza con le circonvicine Città [cioè commerzio]
¶ Per vece. Lat. vicem.
Stor. Pistol. Il magnifico Mess. Pandolfo Malatesta, in nome, e vicenda del popolo di Firenze.
Albert. cap. 16. Vicenda, di vero contiene quello, che falsamente si crede.
¶ Per faccenda, affare. Latin. negocium.
Liv. M. A pregar per colui, per le cui vicende egli s' era fuggito.
Lab. nov. 62. La clemenza, e la benignità di colui, il quale t' ha in questa vicenda mandato.
Bocc. n. 72. 6. In buona verità, ch' io vo infino a Città, per alcuna mia vicenda.
¶ Per mutazione. Lat. vicissitudo.
G. V. 11. 63. 5. E nota, lettore, isvariate vicende, e casi, che fa la fortuna, ec.
A vicenda, e Per vicenda avverbj, vedi a' lor luoghi.
Traduzioni

vicenda

dâstân, mâjarâ, sar-gozašt

vicenda

aventura, vicissitude

vicenda

olay

vicenda

[viˈtʃɛnda]
1. sf
a. (episodio) → event
b. vicende sfpl (sorte) → fortunes
con alterne vicende → with mixed fortunes
2. a vicenda avv
a. (reciprocamente) → each other, one another
b. (alternativamente) → in turn(s)