vile

(Reindirizzato da vili)
Ricerche correlate a vili: voli

vile

('vile)
aggettivo
1. che non ha coraggio popolo vile
2. degno di disprezzo azione vile vile tradimento

vile


nome maschile-femminile
persona vigliacca o spregevole comportarsi da vile

VILE.

Avverb. vilmente.
G. V. 10. 100. 2. Vile perisce, chi a viltà s' appoggia.

VILE.

Di poco pregio, di poca stima. Lat. vilis.
Cr. 10. 122. 5. Iddio puote fare del caro vile, e del vile caro, secondo sua volontade.
Bocc. n. 95. 7. E per questo vi potete render sicura, che niuna cosa avete, qualche ella si sia o cara, o vile, che, ec.
Bocc. n. 77. 42. Perciocchè io ucciderei una vile, e cattiva, e rea femmina. E nov. 93. 18. Quanto più la guarderò, di minor pregio sarà, e però, anzi ch' ella divenga più vile, prendila, io tene prego. E nov. 94. 18. Come cosa vile, e più non utile, nel mezzo della strada gittata.
Petr. Son. 226. Quasi vil some egualmente dispregi.
Avere a vile, riputare, o tener vile, dispregiare. Lat. despicari, contemnere.
Bocc. n. 99. 15. Che di spezial grazia mi facciate un dono, di non rifiutare, ne avere a vile il piccol dono, ec.
Cr. 1. 13. 2. Anche si prenda guardia di non avere a vile l' altrui dottrina.
Conv. c. 1. Che per quello ogni cosa tiene a vile.
M. V. 5. 25. Le fanno riputare a vile nel cospetto de' savi.
E per timido, pauroso. Lat. timidus, pavidus.
Fior. Vir. A. Mon Puossi appropiare il vizio del timore alla lepre, che ella è il più vile, e 'l più pauroso animale del Mondo.
Passav. 19. Non voleva mostrare d' aver paura, ne esser tenuto codardo, ne vile.
Traduzioni

vile

ruín, vil

vile

bi-gheirat, khâ'en, khâr, nâ-mard, past, tarsu

vile

vil

vile

naa mard, zaleel

vile

[ˈvile]
1. agg (vigliacco) → cowardly; (spregevole) → contemptible, base, low, mean
una vile menzogna → a wicked lie
il vile denaro → filthy lucre
2. sm/fcoward