zio

zio

('tsio, 'dzio)
nome maschile
1. inv. nipote fratello del padre o della madre rispetto al figlio di questi Mio padre e mio zio sono fratelli gemelli.
2. marito della zia
lo zio e la zia

ZIO.

Fratello del padre, o della madre, correlativo di Nipote. Lat. patruus, avunculus.
Bocc. Introd. n. 15. L' un fratello l' altro abbandonava, e 'l zio il nipote, e la sorella il fratello.
N. ant. 62. 4. E lo tuo zio Re Marco, che s' è ito vantando tra gli erranti cavalieri.
G. V. 1. 13. 3. E la rubería d' Ansiona sua zia.
Bocc. n. 83. 2. Egli avvenne, che una zia di Calandrino si morì.
E zieso, e ziso, per suo zio.
Stor. Aiolf. E non s' era ancora Aiolfo manifestato al zieso.
Mirac. Mad. M. Disse il ziso: al tutto e' ti converrà far questo.
¶ In proverbio. Cadere in grembo al zio, che è venire il negozio in mano di chi l' huomo appunto vorrebbe.
Traduzioni

zio

uncle, maternal uncle, paternal uncle

zio

tío

zio

ujak, stric

zio

unchiu, unchi

zio

чичо

zio

strýc

zio

onkel

zio

onklo

zio

amu, dâ'i

zio

avunculo, oncle

zio

dede

zio

oom

zio

baba mdogo

zio

chaacha, chacha, maamooñ

zio

eno

zio

おじ

zio

외삼촌

zio

tio

zio

farbror

zio

ลุง

zio

bác

zio

叔叔或舅舅, 叔叔

zio

叔叔

zio

, zii [ˈtsio] smuncle
i miei zii (zio e zia) → my uncle and aunt
zio d'America (fig) → rich uncle