CIO

CIOComitato Internazionale Olimpico

CIO.

pronome, val, quello, questo, cotesto. Lat. id, hoc, istud.
Bocc. nov. 8. 5. Ma tornando a ciò, che cominciato avea. E n. 4. 4. Poi pensò di voler tenére in ciò altra maniera. E nov. 29. 12. Forte biasimando il Conte di ciò, che egli di lei non si contentava.
Petr. Son. 8. Che vendetta è di lui, ch' a ciò ne mena.
Bocc. nov. 21. 12. Ed egli è il miglior del mondo da ciò costui. E nov. 77. 27. Ed ho il più bel destro da ciò del mondo. Introd. nov. 52. E a lui la cura, e la sollecitudine di tutta la nostra famiglia commetto, e ciò che al servigio della sala appartiene. E nov. 3. 5. E a volervene dire ciò, ch' io ne sento.
Dan. Inf. c. 2. O morte, che sentisti ciò, ch' io vidi.
¶ Per LO QUALE.
Bocc. introd. n. 10. E tutti quasi ad un fine tiravano assai crudele, ciò era, ec.
E nel numero del più.
G. V. 7. 52. 2. Furo eletti quattro capitani, e ciò furo, ec. E lib. 6. 80. 6. Si fuggiro dalla parte de' Sanesi, e ciò furono degli Abati, di que' della Pressa, e altri.
Com. Inf. c. 5. Otto cose sono, che danno materia a questo peccato: ciò sono, ec.
Traduzioni

cio

das heißt, das ist

cio

i.e., ie/i.e., namely, to wit, viz., wit