adastiare

ADASTIARE

avere astio, invidiare. Lat. invidere.
Rime ant. Riccuccio da Firenze. Donna, il cantar piacente, Ch' io feci dolcemente, Fue adastiato, Però m' e ingrato farne dimostranza. Dimostranza, in tal guisa, Faccio del mio cantar Per l' adastiar, che fue tanto gravoso.
Dan. da Maiano. Rim. ant. Lasso per ben servir sono adastiato.
G. V. 3. 3. 3. E sempre s' adastiavano, ed erano in continua guerra insieme. Così legge il miglior testo.
Tes. Br. 7. 37. Quelli che sono contenditori, sono nella Città, così come li marinari, che s' adastiano intra loro di governar la nave meglio, che la conducono a mortal pericolo.