affiebolire, e affievolire

AFFIEBOLIRE, e AFFIEVOLIRE

indebolíre, scemar di forze, spossare. Lat. debilitare.
G. V. 8. 2. 1. Per fortificar lo stato del popolo, e affiebolire il poter de' grandi. E lib. 1. 35. 2. E per più difetti, scemati e affievoliti si si partirono dall' assedio. E lib. 6. 14. 1. I Sanesi veggendosi molto guasti di lor contado, e la lor forza, e potenza molto affiebolita, sì richiesero di pace.
¶ In signific. assoluto. Lat. debilitarè, deficere.
G. V. 9. 137. 2. Per la qual cagione la forza del reame molto affiebolío.