appellare

APPELLARE

nominare, chiamare. Lat. appellare, nominare.
Bocc. 17. 61. La maggiore di quelle donne, la quale elle appellan badessa. E n. 69. 3. Fu già un nobile huomo, il quale fu appellato Nicóstrato.
Dan. Inf. c. 14. In mezzo 'l mar siede un paese guasto, Diss' egli allora, che s' appella Creta. E can. 20. Mantoa l' appellar senza altra sorte.
Petr. Son. 26. Che per usanza a lagrimar gli appella.
M. V. 7. 22. E venne tanto montando la lor riotta, che s' appellarono per questo a battaglia.
¶ Per incolpare, e accusare. Lat. incusare, appellare.
Sen. Pist. Altri l' hanno avvelenato, altri l' hanno appelato di tradigione.
¶ In signif. neut. vale domandare, e chieder nuovo giudicio, a giudice superióre. Lat. appellare, provocare. Gr.
G. V. 6. 26. 2. Di questa sentenzia Federigo appellò al successor di Papa Innocenzio.
Accademia della Crusca © 1612
Traduzioni

appellare

appellar

appellare

appel

appellare

beroep

appellare

recurso

appellare

نداء

appellare

обжалване

appellare

上诉

appellare

上訴

appellare

odvolání

appellare

アピール

appellare

överklagande

appellare

อุทธรณ์

appellare

[appelˈlare]
1. vi (aus avere) (Dir) appellare (contro)to appeal (against)
2. (appellarsi) vip
a. :appellarsi a (rivolgersi) → to appeal to
mi appello alla vostra generosità → I appeal to your generosity
b. (Dir) :appellarsi controto appeal against
si è appellato contro la sentenza → he appealed against the sentence
Collins Italian Dictionary 1st Edition © HarperCollins Publishers 1995