assannare

ASSANNARE

che indifferentemente diciamo anche AZZANNARE, afferrar che che sia con le zanne, e strignere. Lat. dentibus arripere.
Dan. Inf. c. 30. L' una giunse a Capocchio, ed in sul nodo Del collo l' assannò.
¶ Per simil.
Arrig. la quale la chiara opera, con rabbioso dente, assanna.
¶ Per metaf.
Dan. Inf. c. 18. E questo basti della prima valle Sapere, e di color, che 'n se assanna. Purg. c. 14. Come all' annunzio de' futuri danni Si turba il viso di colui, ch' ascolta, Da qualche parte il periglio l' assanni.
Accademia della Crusca © 1612