bardella

BARDELLA.

forse da barde, spezie di sella, con piccolo arcione dinanzi, della quale si servono i poveri huomini, e i contadini.
G. V. 8. 35. 7. Senza freno, e povera sella, d' una bardella, con piccole scaglie, incamutata.
Ber. Orl. Sopra una mula, ch' avea la bardella, vien Folderigo.
E da bardella bardelletta suo dim.
Morg. Una sua bardelletta, ch' io le caccio.
E BARDELLONE si dice a quella bardella, che si mette a' puledri, quando si cominciano a domare, e a scozzonare.
E da questo sbardellato, che vale avventato, e senza considerazione.
Morg. Rispose Gan tu ha 'l capo pien di grilli, E fosti sempre un pazzo sbardellato.
Diciamo anche sbardellato a quello, che eccede il convenevole, e 'l comunale.
E SBARDELLARE si dice domare i puledri, cavalcandogli col bardellone.
E bardotto si dice a quella bestia, che mena seco il mulattiere, per uso di sua persona, E dal non pagare esso per questa bestia stallaggio, diciamo, Passar per bardotto, di chi, per esemplo, non paga a una cena, o a un desinar la sua stregua, cioè la parte, che gli tocca. L. asymbolum comedere. Fl. c. 285. Che anche diremmo Mangiare a macco.
Morg. E cominciaro a rimangiare a macco.
Traduzioni

bardella

rough wooden saddle