boccone

boccone

(bo'kːone)
nome maschile
quantità di cibo che si può mettere in bocca in una sola volta un boccone di pane
fare uno spuntino
figurato subire umiliazioni, delusioni e dispiaceri

BOCCONE.

tanta quantità di cibo, quanta in una volta si mette in bocca. Lat. buccea, bolus.
Bocc. n. 50. 8. Alle giovani i buon bocconi, alle vecchie gli stranguaglióni.
E Lab. num. 239. Niun boccone dee esser mai più saporito, ne miglior, che la lingua.
¶ Per similit. pezzuolo, come boccone.
G. V. 12. 16. 14. Fu tutto tagliato a bocconi.
E per metaf.
M. V. 10. 74. Costui, per ingordo boccon di danari, avea promesso ec.
E di qui il proverbio. Pigliare il boccone, cioè lasciarsi corrompere.
Dare il boccone, corrompere.
E Pigliare al boccone, ingannar con allettamenti di premj.
Morg. Ch' ognun ci piglierebbe oggi al boccone. Qui nel proprio, Cioe mostrandoci il mangiare.
¶ E Boccon rimproverato non affogò mai nessuno [cioè, il benificio non si toglie per rimproverarlo] Fl. 240.
Da BOCCONE BOCCONCELLO. suo dim. Lat. buccella:
e da BOCCONCELLO SBOCCONCELLARE. che val mangiar leggiermente.

BOCCONE.

avverb. in vece d' aggiunto, e vale con la pancia verso la terra, contrario a SUPINO. Lat. pronus.
Bocc. 77. 35. La donna postasi a giacer boccone sopra 'l battuto, E nov. 48. 12 Il qual colpo, come la giovane ebbe ricevuto, così cadde boccone. E n. 80. 6. E sopra 'l letto gittatasi boccone, cominciò a fare il più duro lamento, ec.
Guid. G. E caggendo boccone in terra, venne meno nell' animo.
Traduzioni

boccone

залък, хапка

boccone

Bissen

boccone

loqmé

boccone

morsello

boccone

hap, mondvol

boccone

munsbit

boccone

lokma, yudum yutmak

boccone

kaul

boccone

[bokˈkone] sm (quantità di cibo) → mouthful
mangiare un boccone → to have a bite to eat
inghiottire un boccone amaro (fig) → to swallow a bitter pill
finire tutto in un boccone → to down everything at one gulp
boccone del prete (Culin) → parson's nose