cardo

cardo

('kardo)
nome maschile
1. pianta erbacea con foglie lunghe e carnose, talvolta commestibili cardo selvatico
2. tecnica strumento per pulire e pettinare le fibre tessili cardo metallico cardo girevolefisso

CARDO.

erba spinosa di più maniere. Lat. carduus.
Lab. num. 26. Ortíca, e tríboli, e cardi, e simili cose.
Pallad. Del mese di Marzo si semina il cardo, desidera terra letaminata, e sóffice.
E questo si ricorica, e, divenuto tenero, e bianco, si mangia, e chiamasi anche cardone, e cosi si ricorica la pianta del carciofo, che è una spezie di cardo, che fa una boccia, a guisa di pina, il cui midollo è buono a mangiare, e, la pianta ricoricata, si chiama gobbo. Lat. carduus altilis.
E 'l fiore di questo è buono a rappigliare il latte per farne cacio, e chiamasi presume, o presura. L. coagulum.
Ed haccene anche una spezie, che fa nella cima una pannocchia spinosa, con la quale si cava fuori il pelo a' panni, che si chiama CARDARE, o Dare il cardo. Da alcuni è detto in lat. pecten. I Greci lo chiamarono. Onde il Ber. rim.
Ber. rim. Io non dico de' cardi da cardare.
E da questo CARDO è nato il proverbio, Dare il cardo, che è dir male aspramente d' uno, tolta la metaf. dal graffiar, che fa 'l cardo, che sollieva il pelo.
E CARDO si dice anche a quello strumento, con punte di ferro a uncini, col quale si scardassa la lana.
Traduzioni

cardo

Distel

cardo

cardo

cardo

tistel

cardo

bodlák

cardo

tidsel

cardo

ohdake

cardo

čkalj

cardo

アザミ

cardo

엉겅퀴

cardo

distel

cardo

tistel

cardo

oset

cardo

cardo

cardo

พันธุ์ไม้มีหนามจำพวกหนึ่ง

cardo

cây kẽ

cardo

cardo

[ˈkardo] sm (Bot) → thistle; (commestibile) → cardoon