ciliccio

CILICCIO.

Lat. cilicium.
But. Ciliccio si fa di setole di cavallo annodate, i quali nodi pungon continuamente la carne, ed è freddissimo a tenere indosso, imperocchè è fatto a maglie, come la rete.
Fiamm. lib. 4. num. 173. L' animo ornato di virtú basta, ne fa forza, se il corpo di ciliccio fosse vestíto.
Dan. Purg. 13. Di vil ciliccio tutti eran coperti.
Fr. Giord. Salv. Digiunare, o portar ciliccio, o cotali cose.
Passav. 27. Come è il digiúno, il ciliccio, lagrime, discipline, e simili cose.
Cavalc. frut. ling. Sedere in terra, in cenere, ed in ciliccio.